Home | Chi Siamo | Ricerca avanzata | Link Versione Italiana  English version  France version

 Europeanrights.eu

Osservatorio sul rispetto dei diritti fondamentali in Europa

  Ricerca avanzata

Giurisprudenza Europea: 3558 elementi trovati.

  • Sentenza 72060/17

    30/04/2020 - Autorità europee: Corte europea dei diritti umani

    Classificazione: Giustizia - Art. 47 Diritto a un ricorso effettivo dinanzi a un giudice

    La sentenza secondo cui il sistema giuridico irlandese non prevede un ricorso efficace per le doglianze relative alla durata eccessiva di una procedura ...

  • Sentenza 43207/16

    30/04/2020 - Autorità europee: Corte europea dei diritti umani

    Classificazione: Dignità - Art. 4 Trattamenti inumani - Trattamenti degradanti

    La sentenza sull uso eccessivo della forza da parte della polizia durante l arresto di un sospetto ritenuto una violazione dell art della Convezione ...

  • Sentenza C-507/18

    23/04/2020 - Autorità europee: Corte di giustizia dell’Unione europea

    Classificazione: Uguaglianza - Art. 21 Non discriminazione

    La Corte ha affermato che le dichiarazioni omofobe costituiscono una discriminazione in materia di occupazione e di lavoro se pronunciate da chi esercita o pu essere percepito come capace di esercitare un influenza determinante sulla ...

  • Sentenza 75229/10

    14/04/2020 - Autorità europee: Corte europea dei diritti umani

    Classificazione: Libertà - Art. 7 Vita privata

    La sentenza sul prelievo di campione di DNA durante una investigazione per omicidio la legge stata considerata non abbastanza chiara e quindi si ritenuto violato il diritto alla vita privata e familiare del ricorrente ...

  • Decisione 41743/17 e 16 altri

    09/04/2020 - Autorità europee: Corte europea dei diritti umani

    Classificazione: Dignità - Art. 4 Trattamenti inumani - Trattamenti degradanti

    Le decisioni sul nuovo meccanismo di indennizzo ai detenuti che avevano subito condizioni di detenzione inadeguate applicato in Russia considerato efficace ma i ricorsi che erano stati introdotti per migliorare la situazione in corso devono ...

  • Ordinanza C-791/19 R

    08/04/2020 - Autorità europee: Corte di giustizia dell’Unione europea

    Classificazione: Giustizia - Art. 47 Indipendenza ed imparzialità dei giudici

    La Corte ha affermato che la Polonia deve sospendere immediatamente l applicazione delle norme nazionali relative ai poteri della camera disciplinare della Corte suprema in riferimento a procedimenti disciplinari contro giudici I mezzi di fatto ...

  • Sentenza C-830/18

    02/04/2020 - Autorità europee: Corte di giustizia dell’Unione europea

    Classificazione: Uguaglianza - Art. 21 Non discriminazione - Solidarietà - Art. 34 Sicurezza sociale - Cittadinanza - Art. 45 Libertà di circolazione

    Secondo la Corte una normativa nazionale che permette a un Land di subordinare la presa in carico del trasporto scolastico al requisito della residenza nel territorio di tale Land costituisce una discriminazione indiretta nei confronti ...

  • Sentenza C-802/18

    02/04/2020 - Autorità europee: Corte di giustizia dell’Unione europea

    Classificazione: Uguaglianza - Art. 21 Non discriminazione - Solidarietà - Art. 34 Sicurezza sociale - Cittadinanza - Art. 45 Libertà di circolazione

    Secondo la Corte uno Stato membro non pu rifiutarsi di pagare un assegno familiare al figlio del congiunto di un lavoratore frontaliero con il quale non ha un legame di filiazione In effetti questa allocazione ...

  • Sentenza C-753/18

    02/04/2020 - Autorità europee: Corte di giustizia dell’Unione europea

    Classificazione: Libertà - Art. 17 Proprietà intellettuale

    La Corte ha affermato che il noleggio di autoveicoli equipaggiati con impianti radio non costituisce una comunicazione al pubblico sottoposta al pagamento dei diritti d autore ...

  • Sentenza Cause riunite C-715/17, C-718/17, C-719/17

    02/04/2020 - Autorità europee: Corte di giustizia dell’Unione europea

    Classificazione: Libertà - Art. 18 Diritto di asilo - Rifugiati

    La Corte ha affermato che rifiutando di conformarsi al meccanismo temporaneo di ricollocazione di richiedenti protezione internazionale la Polonia l Ungheria e la Repubblica Ceca sono venute meno agli obblighi ad esse incombenti in forza ...