Home | Chi Siamo | Ricerca avanzata | Link Versione Italiana  English version  France version

 Europeanrights.eu

Osservatorio sul rispetto dei diritti fondamentali in Europa

  Ricerca avanzata

Giurisprudenza C-149/10 (15/09/2010)

Tipo: Sentenza

Autorità: Autorità europee: Corte di giustizia dell’Unione europea

Data: 15/09/2010

Oggetto: La Corte ha affermato che i titolari del diritto al congedo parentale sono i genitori, in qualità di lavoratori; per confermare tale posizione la Corte si riferisce alla collocazione del diritto al congedo parentale nella Carta, ovvero tra i diritti sociali contenuti nel titolo IV. L’art. 24 della Carta si riferisce invece al diritto alla protezione e alle cure necessarie per il benessere dei bambini e, secondo la Corte, esso non implica necessariamente il riconoscimento in capo ad essi di un diritto individuale ad ottenere un congedo parentale per i loro genitori. È sufficiente che tale diritto sia conferito ai genitori. Pertanto, la Corte ha concluso che la nascita di gemelli non conferisce un diritto a tanti congedi parentali quanti sono i figli nati. Tuttavia il legislatore nazionale, alla luce del principio della parità di trattamento, deve istituire un regime di congedo parentale che garantisca ai genitori di gemelli un trattamento che tenga debitamente conto delle loro particolari esigenze.

Parti: Zoi Chatzi

Classificazione: Uguaglianza - Art. 21 Non discriminazione - Solidarietà - Art. 33 Congedi parentali

Testo download Italiano Inglese Francese

Segnalazioni: Efficacia della Carta
La Corte utilizza la Carta come parametro interpretativo di una direttiva